Giornale dell'I.T.I.S. "G. Cardano" - Pavia

---

Soggiorno linguistico in Inghilterra 2023

AUTORI
Sofia Garibaldi e Gabriele Lamonaca, classe 4 DLS
Ultima modifica: 5 mesi fa

Tempo di Lettura
~ 5 minuti
Valutazioni: 7
| Media: 4.7

 

 

 

 

Il gruppo degli studenti partecipanti

 

Soggiorno linguistico in Inghilterra 2023

Diario di viaggio

Il soggiorno a Winchester organizzato per gli studenti delle quarte dell’Istituto Superiore Cardano dall’associazione I Viaggi di TELS in collaborazione con alcuni docenti della nostra scuola, ha avuto la durata di 7 giorni, dal 20 al 27 settembre. Ogni studente alloggiava presso una famiglia britannica, insieme a uno o più compagni di scuola, e svolgeva ogni giorno lezioni e attività educative al fine di incrementare le proprie competenze e il livello di conoscenza della lingua inglese.

Ogni mattina, alle ore 9, ci recavamo presso il “Mint Yard” di Winchester, il luogo dove si trovava la scuola che abbiamo frequentato tutta la settimana. Le lezioni duravano tre ore, fino alle 12:30, con una pausa centrale di trenta minuti in cui noi ragazzi eravamo liberi di uscire dalla scuola per passeggiare nel centro, prendere un caffè da Starbucks e mangiare lo snack che le nostre host family ci fornivano tutti i giorni. Durante queste lezioni le attività erano varie, tutte legate al “Booklet”, il diario di viaggio che ogni studente aveva in dotazione, al cui interno si trovavano diversi esercizi legati sia alle nostre esperienze giornaliere che a tantissime curiosità sul mondo inglese. Lo scopo di ogni lezione era quello di aiutare noi studenti italiani a migliorare il livello di inglese, soprattutto oralmente, insegnandoci vocaboli e modi di dire nuovi e tipici della lingua parlata.

Le lezioni mattutine

Tra le attività che più spesso ci sono state proposte, le più originali ed efficaci sono state le conversazioni in inglese tra compagni di classe; i professori ci spronavano con argomenti e domande come stimolo per spingerci a comunicare al meglio in una lingua diversa dalla nostra, e bisogna ammettere che non è stato tolto spazio a qualche sana risata, senza mancare di rispetto a nessuno. Tra le più significative ricordo la simulazione di un dibattito sulla pena di morte: quel giorno il nostro gruppo-classe è stato diviso in due fazioni casuali, favorevoli schierati da un lato dell’aula e contrari dall’altro, gli uni di fronte agli altri; lo scopo della discussione era quello di riuscire ad argomentare, in maniera sensata e comprensibile, i motivi per cui si ritenesse la pena di morte corretta piuttosto che sbagliata.

Le lezioni erano finalizzate, oltre che a migliorare la capacità comunicativa in inglese, anche alla preparazione di una presentazione finale, su un argomento a scelta, della durata di circa 2 minuti, che ogni studente ha esposto davanti a tutti sotto l’esaminazione di un professore, che ha valutato secondo sei criteri: creatività, interesse, comunicazione, memoria, attitudine, padronanza della lingua. Alla fine della presentazione ci è stato consegnato un attestato che riportava i punteggi conseguiti per ognuno dei criteri, nonché il risultato finale, indicato in trentesimi, e delle piccole raccomandazioni per correggere e migliorare l’uso della lingua.

Se la mattinata era dedicata allo studio e al perfezionamento della lingua inglese sotto la guida dei docenti, di pomeriggio, al termine delle lezioni, la giornata prendeva una piega più dinamica e divertente: era impossibile annoiarsi!

La cena, invece, si teneva sempre a casa, insieme alla famiglia ospitante, per poter esercitare il nostro inglese il più possibile, svolgendo anche attività serali tutti insieme.

I lavori proposti dall’agenzia, per ogni primo pomeriggio a Winchester, erano attività di Workshop di Educazione Civica for Real, cioè uscite sul territorio mirate allo sviluppo di competenze pratiche, attraverso cui era possibile anche scoprire e visitare i posti più belli della città.

Il primo giorno abbiamo visitato Winchester Cathedral, un posto caratteristico in cui abbiamo messo in pratica la nostra creatività e la capacità di problem-solving. 

 

La cattedrale di Winchester

 

Abbiamo visitato la cattedrale seguendo ognuno il proprio gruppo e durante il tragitto era possibile incontrare delle guide a cui chiedere particolari caratteristiche e curiosità della chiesa. La cattedrale è una delle più grandi d’Inghilterra con la navata più lunga e la maggiore lunghezza totale rispetto alle altre cattedrali gotiche d’Europa; si trova in un’accogliente zona verde in cui abbiamo potuto successivamente riposare durante il tempo libero.

Il secondo giorno ci siamo dedicati alla visita del Winchester College, una scuola di istruzione superiore organizzata in modo molto diverso dal nostro: gli studenti hanno la possibilità di vivere all’interno del college, che è fornito di camerate, mensa, aule, una cappella e un chiostro. Gli studenti quindi hanno la giornata organizzata all’insegna della preghiera, dello studio, della disciplina e del rispetto. 

In seguito abbiamo potuto applicare la nostra determinazione e i nostri strumenti alla Winchester University, una delle università più prestigiose dell’Inghilterra. Abbiamo assistito dapprima a una presentazione generale del programma attraverso un PowerPoint informativo, e successivamente siamo entrati in università per visitare effettivamente la struttura.

Il terzo giorno è stato molto particolare: visita completa della straordinaria città di Londra. Siamo partiti al mattino presto, senza svolgere le consuete lezioni, per arrivare a Londra intorno alle 10:30. La giornata si è basata su una ricca visita della città, attraverso una lunga camminata verso le destinazioni più iconiche: Waterloo bridge, in cui abbiamo ammirato da vicino la gigantesca London Eye, altre vie caratteristiche vicino all’Opera, la National Gallery che abbiamo potuto ammirare, St. James’ Park, il Big Ben, Buckingham Palace e il quartiere di Piccadilly Circus, in cui abbiamo avuto tempo libero per muoverci autonomamente scegliendo le vie che più ci ispiravano.

 

Londra, Big Ben

 

London Eye

 

Il pomeriggio del giorno seguente è stato immersivo nella preparazione all’esame che avremmo dovuto tenere nella giornata successiva; in questa occasione i professori ci hanno guidato ad approfondire le regole del buon discorso e aiutato con i nostri testi.

Poi è venuto poi il momento dedicato all’esame finale che si è concluso per tutti noi con un grande successo, poiché si è rivelato la somma e il risultato di ciò che abbiamo appreso durante la settimana oltre che una sfida personale. I successi sono stati festeggiati la sera stessa presso un pub della città in cui abbiamo mangiato tutti insieme chiudendo al meglio l’esperienza.

Abbiamo trascorso l’ultimo giorno del nostro soggiorno inglese a Oxford, dove una studentessa del famoso college ci ha fatto da guida all’interno del college stesso e dell’università. 

 

Università di Oxford

 

Il resto della giornata l’abbiamo dedicata alla visita individuale della città all’insegna dello shopping con l’acquisto delle famose felpe e degli ultimi souvenir da portare a familiari ed amici.

È stata un’esperienza memorabile e particolare, che resterà impressa nei più preziosi ricordi di ognuno di noi. Abbiamo creato un gruppo, una forte amicizia, quasi una famiglia, che ha condiviso esperienze formative ed indimenticabili.

Sofia Garibaldi e Gabriele Lamonaca, classe 4 DLS

 

Valutazioni: 7 | Media: 4.7

Nessun voto finora, Sii il primo a votare!

Leggi anche...
Il giorno 29/09/23 diverse classi di istituti pavesi hanno avuto…
Home
Cerca
Articoli
Inserti
Archivi
Chi Siamo