Giornale dell'I.T.I.S. "G. Cardano" - Pavia

---

Teste calde, scuola fredda!

AUTORI
Omar Abou el Seod, Gabriele Elia, Gabriele Gamba, Mattia Guidi, Tommaso Rampini, Leonardo Rognoni
Ultima modifica: 4 settimane fa

Tempo di Lettura
~ 2 minuti
Valutazioni: 21
| Media: 4.3

Teste calde, scuola fredda!

Studenti manifestanti davanti al cancello dell’ITIS G. Cardano

Il Cardano giunge al limite, la Provincia deve agire. Preside e studenti da tempo chiedono un riscontro, vogliono un cambiamento di rotta: un intervento risolutivo.

Nella mattinata di martedì 14 Novembre la maggioranza dei ragazzi dell’ITIS G. Cardano si è unita a scioperare per la temperatura delle aule di chimica e delle officine, inferiore a quella stabilita dalle norme di legge, i fatidici 18°C.

Numerose volte nel corso degli anni scolastici, questo genere di espressione del dissenso è stato usato, e per la medesima problematica, ma con effimeri o scarsi risultati.

Alle ore 8, davanti al cancello, i rappresentanti di istituto e altri alunni di quarta o quinta hanno bloccato l’entrata, inizialmente per spiegare le ragioni della protesta e poi per permettere l’ingresso dei tecnici della Provincia. Per circa 45 minuti è stata attesa, di fronte all’edificio, una risposta, arrivata direttamente da Preside e Vicepreside; mentre per chi voleva c’era la possibilità di entrare nelle aule.

La vera domanda da porsi è se sia veramente opportuno che la protesta venga supportata anche da coloro che non svolgono abitualmente lezioni nelle aule “incriminate”. Certamente l’unione fa la forza; ma se non tutti hanno questa necessità, per quale motivo dovrebbero aderire? Non si è forse liberi di decidere?

La risposta degli studenti è facilmente deducibile dal numero di presenze e di assenze segnalate dal Registro elettronico di oggi; i numeri indicano la preferenza per una forma di solidarietà: il sostegno di molti nella speranza di velocizzare l’intervento e risolvere al più presto il problema del riscaldamento. Ora via Verdi è libera, i rappresentati d’istituto hanno avuto un colloquio con la Preside per cercare insieme una soluzione da proporre a chi di dovere.

Così su due piedi e con un termometro si è conclusa la giornata scolastica, per molti speranzosi che la protesta abbia giovato. Ma chissà se a casa il riscaldamento è acceso.

Omar Abou el Seod, Gabriele Elia, Gabriele Gamba, Mattia Guidi, Tommaso Rampini, Leonardo Rognoni 3I CL

Valutazioni: 21 | Media: 4.3

Nessun voto finora, Sii il primo a votare!

Leggi anche...
From September 13th to September 20th I left for Winchester…
Home
Cerca
Articoli
Inserti
Archivi
Chi Siamo